image-494

Taurisano (le)  via Roma 21-Torre pali -Marina di Salve (le) via Attendolo 109

privacy

P.i.v.a.04412140750

 

3473910630 - 0833621387

N. R.E.A   LE- 298926

cookie policy

IMMOBILIARE PROGETTO CASA

yourwebsite.com @ All Right Reserved 2020

progettocasasalento@gmail.com

Imposte  da pagare al momento del rogito notarile.

 

 

Se chi vende è un privato, l’acquirente dovrà pagare:

 

- l’imposta di registro pari al 9% sul valore catastale;

- imposta di registro pari al 2% del valore catastale, nel caso di acquisto come “prima casa” purché non si tratti di un’abitazione classificata di    lusso;

- l’imposta di registro pari al 9%, sia nel caso di acquisto di fabbricati che aree edificabili, si calcola sul prezzo dichiarato in atto;

- l’imposta ipotecaria cinquanta €;

- l’imposta catastale cinquanta €.

 

Acquirente richiede le  agevolazioni “prima casa”:

 

 - Acquisto da privato 

 -Imposta di registro del 2%;

 -Imposta ipotecaria fissa di cinquanta €;

 -Imposta catastale fissa di cinquanta €.

 

 Acquisto da impresa, quindi  soggetta a IVA:

 

 - IVA al 4%;

 - Imposta ipotecaria fissa di 200 €;

 - Imposta catastale fissa di 200 €;

 - Imposta di registro fissa di 200 €.

 

Imposta di registro proporzionale non può comunque essere d’importo inferiore a 1.000 euro e  i trasferimenti assoggettati a tale imposta sono esenti dall’imposta di bollo, dai tributi speciali, catastali e dalle tasse ipotecarie.

 

Acquisto da impresa di costruzione o ristrutturazione:

 

- Immobile  venduto entro cinque anni dalla fine dei lavori, l’acquirente pagherà l’IVA del 4% o del 10% a seconda se l’abitazione sia o non sia prima casa, o del 22% se l’abitazione è di lusso;

- l’imposta di registro fissa di 200 €;

- l’imposta ipotecaria 200 €;

- l’imposta catastale 200 €.

 

Requisiti per richiedewre agevolazioni fiscali in caso di “prima casa”:

 

 L'immobile :

- non sia di categoria di lusso;

- sia ubicato nel Comune di residenza o in alternativa l’acquirente si impegna a trasferirla entro 18 mesi dalla stipula del rogito notarile;

- l’acquirente non deve essere proprietario, o non deve avere diritto di usufrutto, uso, abitazione o nuda proprietà di un altro immobile nel Comune in cui si trova l’immobile da acquistare;

- l’acquirente non deve essere proprietario, neppure per quote parziali o in comunione legale con il coniuge, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà o nuda proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altra casa di abitazione acquistata, anche dal coniuge, per la quale si è già usufruito delle agevolazioni fiscali per la prima casa, salvo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016 e precisamente con decorrenza dal 1° gennaio 2016, i soggetti che hanno già acquistato un immobile abitativo usufruendo dell’agevolazione “prima casa” possono acquistare, sia a titolo oneroso che gratuito (successione o donazione), un ulteriore immobile abitativo, usufruendo anche sul secondo acquisto dell’agevolazione fiscale prevista per la “prima casa” a condizione che lo stesso provveda ad alienare l’abitazione precedente per cui aveva richiesto l’agevolazione (il “primo” immobile agevolato) entro un anno dalla data del secondo acquisto.

 

Nel caso di terreni agricoli

L’imposta di registro in caso di acquisto di terreni agricoli è pari al 15% calcolata sul prezzo di vendita alla quale andranno aggiunte l’imposta ipotecaria pari a cinquanta euro e all’imposta catastale anch’essa pari a cinquanta euro, salvo agevolazioni previste in caso in cui il promissario acquirente sia regolarmente iscritto come Imprenditore agricolo professionale (IAP) o abbia la qualifica di coltivatore diretto.

 


Tali notizie, possono essere suscettibili di variazioni nel tempo. 

Per qualsiasi consulenza,domanda o richiesta

contact & information

 

3473910630 - 0833621387

image-21
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder